Syrah Biodinamico
Sens(i)nverso

Uve Syrah biodinamiche 100%

Affinamento in botti di rovere francese da 20-30 hl, poi in bottiglia per 6 mesi.

Abbinamento indicato con piatti a base di carne alla griglia o arrosto e con formaggi a media stagionatura.

Note di degustazione Di colore rosso porpora con riflessi violacei. Al naso è pulito, si presenta con un bouquet di particolare ampiezza e freschezza su frutta rossa e note balsamiche. Leggero boisé. Al palato è elegante e vellutato con ritrovate note di frutti rossi con tannini dolci e piacevoli. Il suo aroma non lascia spazio all’indifferenza. La sua persistenza, gradevolmente lunga, stimola l’assaggiatore a berne un altro sorso.

Temperatura di servizio 16 - 18° C.

Syrah Biodinamico

Sens(i)nverso

Classificazione IGP Terre Siciliane Rosso

Certificazione Biologica

Enologo resposabile della qualità Gianfranco Cordero

Vitigni 100% Syrah biodinamico

Ubicazione vigneti Castelbuono (PA) - C.da Santa Anastasia 350 m. s.l.m.

N. ceppi per ettaro 4.000

Resa per ettaro 4.000 Kg

Vendemmia Raccolta manuale: fine agosto

Tecnica di produzione Vinificazione tradizionale in serbatoi di cemento senza l’ausilio di lieviti selezionati, enzimi e chiarificanti con temperatura controllata mediante rimontaggi, follature e delestage max 32°C, con macerazione sulle bucce.

Maturazione 14-18 mesi in botti di rovere francese da 20-30 hl, poi in bottiglia per 6 mesi.

Grado alcolico 13.5°

  • logo quattro grappoli guida bibenda 2014

    Syrah Biodinamico annata 2011

    Quattro Grappoli Guida Bibenda 2014

  • logo due bicchieri guida vini d'italia del gambero rosso 2015

    Syrah Biodinamico annata 2012

    Premio Due Bicchieri Guida Vini d'Italia del Gambero Rosso 2015

COSTOLETTE D'AGNELLO IN PANURE AROMATICA

ricetta da abbinare al vino syrah biodinamico INGREDIENTI PER 4 PERSONE

  • 12 costolette d'agnellone
  • 1 cucchiaio di prezzemolo tritato
  • 1 rametto di rosmarino
  • 3 foglie di salvia
  • 4 Cimette Mentuccia
  • 1 rametto di Timo
  • 1 rametto di maggiorana
  • 1 rametto di origano
  • Sale e pepe q.b.
  • 3 uova
  • 3 cucchiai di pecorino grattugiato
  • 3 cucchiai di pane grattugiato
  • Olio extravergine d'oliva q.b.


PREPARAZIONE
Per la panure:
Lavare, asciugare e tritare finemente tutte le erbe aromatiche e l'aglio, trasferirle in una ciotola, aggiungete il pane e il pecorino grattugiato, il sale, il pepe e mescolate.
Preparate le costolette privandole delle parti grasse e schiacciarle leggermente con un batticarne.
In una ciotola rompete le uova, aggiungete sale e pepe e sbatterle.
Passate le costolette nell'uovo sbattuto poi nella panure, facendo attenzione a ricoprire tutta la carne.
In una padella far scaldare l'olio e cuocete le costolette 3 minuti per lato. Scolate le costolette su carta assorbente e servite ben calde con un'abbondante insalata mista o delle patate fritte.

Antonio Bonadonna
Chef Executive
Relais Santa Anastasia