Nero d'Avola Biodinamico
Sens(i)nverso

Uve Nero d’Avola biodinamiche 100%

Affinamento in botti di rovere da 20 hl per 30 mesi e poi in bottiglia per 12 mesi.

Abbinamento indicato con piatti a base di carne alla griglia e arrosto e con formaggi a media stagionatura.

Note di degustazione Di colore rosso rubino con riflessi violacei. E’ subito visibile la sua consistenza. Al naso è pulito, deciso ed etereo con profumi di lampone e ciliegia insieme a quelli di viola e rosa con nota finale di leggera tostatura. Al palato è fresco con ritrovate note di frutti rossi e tannini morbidi e ben levigati. Il suo aroma non lascia spazio all’indifferenza. La sua persistenza gradevolmente lunga stimola l’assaggiatore a berne un altro sorso.

Temperatura di servizio 16 - 18° C.

Nero d'Avola Biodinamico

Sens(i)nverso

Classificazione IGP Terre Siciliane Rosso

Certificazione Biologica

Enologo responsabile della qualità Gianfranco Cordero

Vitigni 100% Nero d'Avola biodinamico

Ubicazione vigneti Castelbuono (PA) - C.da Santa Anastasia 400 m. s.l.m.

N. ceppi per ettaro 4.000

Resa per ettaro 4.000 Kg

Vendemmia Raccolta manuale: seconda decade di settembre

Tecnica di produzione Vinificazione tradizionale in rosso in serbatoi di cemento 100 hl. senza l’ausilio di lieviti selezionati, enzimi e chiarificanti con temperatura controllata mediante rimontaggi, follature e delestage max 32°C, per 15 giorni con macerazione sulle bucce.

Maturazione In botti di rovere da 20 hl per 30 mesi e poi in bottiglia per 12 mesi.

Grado alcolico 14°

  • logo due bicchieri guida vini d'italia del gambero rosso 2014

    Nero d'Avola Biodinamico annata 2010

    Premio Due Bicchieri Guida Vini d'Italia del Gambero Rosso 2014

  • logo quattro grappoli guida bibenda 2013

    Nero d'Avola Biodinamico annata 2010

    Quattro Grappoli Guida Bibenda 2014

  • logo 3 stelle guida vinibuoni 2015

    Nero d'Avola Biodinamico annata 2012

    2 Stelle della Guida Buoni Vini d'Italia 2016

  • logo medaglia d'argento mundus 2016

    Nero d'Avola Biodinamico annata 2012

    Concorso Internazionale Mundus Vini 2016

ZUPPA DI FUNGHI GALLINACCI E FAGIOLA BADDA

ricetta da abbinare al vino nero d'avola biodinamico INGREDIENTI PER 4 PERSONE

  • 2 patate di medie grandezza
  • 2 spicchi di aglio
  • 100 g di pancetta salata
  • 1 foglia di alloro
  • Un bel mestolo di fagioli Badda cucinati precedentemente
  • 800g di gallinacci
  • Qualche foglia di prezzemolo tritato
  • 4 cucchiai di olio di oliva
  • 1,5 brodo vegetale
  • 1 manciata di pecorino grattugiato
  • Sale e pepe q.b.


PREPARAZIONE
In una pentola, rosolare le patate, la pancetta e l'aglio tagliati a dadini.
Pulire bene i gallinacci e tagliarli in 4, saltarli in un'altra padella con un po' di olio e prezzemolo, lasciarli cucinare per 10 minuti e unirli alla patate, e cucinare per un altro paio di minuti insieme. Versare nella pentola il brodo e fare sobbollire a fuoco lento per circa 40 minuti, unire i fagioli e continuare la cottura per altri 10 minuti, regolare di sale e pepe.
Servire in piatti fondi, cospargendo di formaggio grattugiato e fettine di pane casereccio tostato.
Il vino consigliato per gustare al meglio la Zuppa di funghi gallinacci e fagioli Badda è il Cannemasche.

Antonio Bonadonna
Chef Executive
Relais Santa Anastasia