Passomaggio
Classici Bio

Uve Nero d’Avola 55%, Merlot 30% e Cabernet Sauvignon 15%, biodinamiche

Affinamento malolattica e affinamento in barriques di rovere francese Allier di secondo passaggio e in botti di rovere francese da 50 hl per 18-24 mesi, completa la maturazione in bottiglia.

Abbinamento indicato con piatti a base di carni rosse pregiate e saporite e formaggi a pasta dura.

Note di degustazione l Passomaggio si presenta di colore rosso rubino intenso e profondo. Al naso è elegante pur con vigorosi aromi che ricordano dalla ciliegia fino al tabacco dolce passando attraverso piacevoli sensazioni di pepe e di vaniglia. Al gusto si presenta di medio corpo con una morbida percezione tannica ed un finale persistente che ricorda leggermente la marasca.

Temperatura di servizio 16 - 18° C.

Passomaggio

Classici Bio

Classificazione IGP Terre Siciliane Rosso

Certificazione Biologica

Enologo Gianfranco Cordero

Vitigni 55% Nero d’Avola – 30% Merlot - 15% Cabernet Sauvignon da uve biodinamiche

Ubicazione vigneti Castelbuono (PA) - C.da Santa Anastasia, località Passo di Maggio 400 m. s.l.m.

Composizione terreno Medio impasto tendente all'argilloso

Sistema di allevamento Spalliera a cordone speronato

N. ceppi per ettaro 4.000

Resa per ettaro Nero d'Avola 8.000 Kg - Merlot 6.000kg

Vendemmia Raccolta manuale: primi di settembre

Tecnica di produzione Vinificazione Tradizionale in rosso, in tini di acciaio a temperatura controllata di 24/28°C, per 10-13 giorni con macerazione sulle bucce.

Maturazione Malolattica e affinamento in barriques di rovere francese Allier di secondo passaggio e in botti di rovere francese da 50 hl per 18-24 mesi , completa la maturazione in bottiglia

Grado alcolico 13.5°

  • logo medaglia d'oro al Concours Mondial de Bruxelles 2015

    Passomaggio annata 2012

    Medaglia d'Oro al Concours Mondial de Bruxelles 2015

FALSOMAGRO AL PASSOMAGGIO

ricetta da abbinare al vino passomagggio INGREDIENTI PER 8 PERSONE

  • Carne di vitello n.1 fetta unica da 800 gr circa (Taglio: noce o girello)
  • Carne tritata di vitello 150 gr
  • Pecorino grattugiato 40 gr
  • Pangrattato 60 gr

PER IL RIPIENO

  • Uova sode 4
  • Caciocavallo 60 gr
  • Olio di oliva extravergine q.b.
  • Mortadella 1 fetta da 70 gr

PER IL SUGO

  • Cipolle 1
  • Carote 1
  • Sedano 1 costa
  • Vino rosso Passomaggio, 1 bicchiere
  • Olio di oliva extravergine q.b.
  • Sale q.b.
  • Pepe q.b.
  • Salsa di pomodoro 600 gr


PREPARAZIONE
Bollire le uova e prendere la fetta di vitello, battetela bene con un batticarne, tagliate la mortadella e il caciocavallo a striscioline di circa mezzo cm e mettete il tutto da parte.
In una ciotola capiente unite la carne trita, il pecorino grattugiato e il pangrattato, impastate bene con le mani e aggiustate di sale e pepe, stendere il composto sulla fetta di vitello.
Posizionate a questo punto la mortadella ed il caciocavallo, adagiate al centro le uova sode, precedentemente sgusciate. Chiudete il falsomagro arrotolando la carne su se stessa e legandola con uno spago da cucina.
In un tegame lungo con poco olio, rosolare bene la carne su tutti i lati. Aggiungete il trito di sedano, cipolla e carota e fatelo soffriggere insieme al falsomagro, dopo un paio di minuti sfumate con un bicchiere di Passomaggio, aggiungete quindi la salsa di pomodoro, sale e pepe. Coprite e lasciate cuocere il falsomagro, a fuoco medio, per 60 minuti, girandolo di tanto in tanto. A cottura ultimata, estraete il falsomagro, adagiatelo su un tagliere, togliere lo spago e tagliarla a fette. Servite il falsomagro, accompagnandolo con il suo sughetto e un contorno a vostro piacere.

Antonio Bonadonna
Chef Executive
Relais Santa Anastasia