Nero d'Avola
Autoctoni Bio

Uve Nero d'Avola biologiche 100%

Affinamento per 9 mesi in serbatoi di acciaio, poi in bottiglia per 3 mesi.

Abbinamento indicato con piatti a base di carni e formaggi a pasta dura.

Note di degustazione Il Nero d’Avola si presenta con un colore rosso rubino intenso con unghia leggermente sfumata sul viola. Buona la limpidezza e la concentrazione. Offre all’esame olfattivo profumi che evocano aromi di frutta rossa intensi, piacevoli e comunque freschi. In bocca si offre generoso con venature fruttate e speziate. Di buon corpo è tuttavia molto gradevole e ottimo da sorseggiare. Temperatura di servizio 16 - 18° C.

Nero d'Avola

Autoctoni Bio

Classificazione IGP Terre Siciliane Rosso

Certificazione Biologica

Enologo Gianfranco Cordero

Vitigni 100% Nero d'Avola

Ubicazione vigneti Castelbuono (PA) - Contrada Santa Anastasia

N. ceppi per ettaro 4.000

Resa per ettaro 8.000 Kg

Vendemmia Raccolta manuale: prima decade di settembre

Tecnica di produzione Vinificazione tradizionale in rosso, in tini di acciaio a temperatura controllata di 24/28°C, per 12 giorni con macerazione sulle bucce.

Maturazione Per 9 mesi in serbatoi d’acciaio, per 3 mesi in bottiglia.

Grado alcolico 13% in vol.

  • logo 2 stelle guida vinibuoni 2016

    Nero d'Avola annata 2014

    5 Stelle della Guida Buoni Vini d'Italia 2016

RISOTTO ALLA ZUCCA CON SALSICCIA E SCAMORZA AFFUMICATA DELLE MADONIE

ricetta da abbinare al vino nero d'avola INGREDIENTI PER 4 PERSONE

  • 350 g di riso carnaroli
  • 400 g di zucca rossa
  • 1 salsiccia sbriciolata
  • 100 g di provola affumicata delle Madonie
  • 1 cipolla media
  • 1 costa di sedano
  • 1 carota
  • olio extravergine d'oliva
  • una noce di burro
  • 40 g Pecorino grattugiato
  • 1 pizzico di noce moscata


PREPARAZIONE
Pulire la zucca eliminando i semi, i filamenti e la buccia, tagliatela a cubetti. Fate un battuto di sedano carota e cipolla e fatelo stufare per qualche secondo con 3 cucchiai di olio, unite la salsiccia. Bagnate con un bicchiere di vino bianco (Abbazia). Fate sfumare.
Aggiungete la zucca, mescolate per farla insaporire e farla cuocere per cinque minuti, quindi aggiungete il riso e fatelo tostare.
Mescolare, poi aggiungere un mestolo di brodo e continuare la cottura aggiungendo man mano il brodo bollente.
A fine cottura mantecate con una piccola noce di burro, il formaggio grattugiato, la provola tagliata a cubetti e un pizzico di noce moscata. Aggiustate di sale e servite il Risotto alla zucca con salsiccia e scamorza affumicata delle Madonie caldo e fumante.

Antonio Bonadonna
Chef Executive
Relais Santa Anastasia