Abbazia al Merano Wine Festival

Abbazia sarà presente in due sezioni: Bio&dynamica e Wine italia

Castelbuono, XX Novembre 2016 - Abbazia Santa Anastasia, azienda vinicola biologica e biodinamica e relais di charme di Castelbuono, cittadina medievale nel cuore del Parco delle Madonie a pochi chilometri da Palermo, sarà presente al Merano Wine Festival. L'evento è previsto dal 4 all'8 novembre nella prestigiosa location del Kurhaus, espressione dello stile liberty altoatesino.

Abbazia sarà presente in due sezioni:

  • Bio&dynamica - Venerdì 4 – con il Montenero 2013 e dal Sens(i)nverso Nero d'Avola 2013;

  • Wine Italia - dal 5 al 7 - con il Litra 2012 e nuovamente il Sens(i)nverso Nero d'Avola 2013.

L'appuntamento è nella Goethesaal.

Le etichette selezionate dalle commissioni d’assaggio The WineHunter:

Il Nero d'Avola Sens(i)nverso IGP Terre Siciliane Rosso annata 2013 è un Nero d'Avola da uve biodinamiche. Il colore è rosso rubino con riflessi violacei, consistente. Al naso è pulito, deciso ed etereo con profumi di lampone e ciliegia insieme a quelli di viola e rosa con nota finale di leggera tostatura. Al palato è fresco con ritrovate note di frutti rossi e tannini morbidi e ben levigati. Il suo aroma non lascia spazio all’indifferenza. La sua persistenza gradevolmente lunga stimola l’assaggiatore a berne un altro sorso.

Montenero IGP Terre Siciliane Rosso annata 2013 è un blend di uve Syrah e Cabernet Franc biodinamiche. Dal colore rosso rubino concentrato, presenta profumi intensi di frutta a bacca rossa piccola e matura e di ciliegia ben amalgamati a profumi di liquirizia, spezie e con sentori di viola e vaniglia. In bocca è profondo, vinoso e caldo, ben diffuso e ampio con ritrovate note di frutta rossa, dai tannini eleganti e vellutati.

Il Litra IGP Terre Siciliane Rosso annata 2012 è un Cabernet Sauvignon da uve biodinamiche. Cru aziendale seducente e di grandissima classe. Mediterraneo, solare e potente.

Di colore rosso rubino cupo, quasi impenetrabile, consistente, fa esplodere al naso elegantissimi profumi di peperone verde con sfumature vegetali ben amalgamate ad albicocca e vaniglia con un finale di viola. In bocca emerge subito la sua grande struttura supportata da una buona acidità che lo candida alla longevità. È polposo, denso di frutto ed elegante con tannini fitti e raffinati perfettamente levigati. Chiude armonico su note di confettura con una persistenza quasi infinita.